Corso per Macchine movimento terra ed Escavatori

Il corso mira a formare tutti gli operatori che utilizzano attrezzature come escavatori, pale e terne. Gli operatori che hanno conseguito l’attestato sono tenuti obbligatoriamente ad aggiornarsi entro i 5 anni successivi al’acquisizione del titolo. La formazione è composta da una parte teorica per il modulo giuridico-normativo ed una pratica per il modulo tecnico che comprende escavatori idraulici, caricatori frontali e terne.

L’aggiornamento ha periodicità quinquennale.

Attestato: previsto test a fine corso per valutare le conoscenze acquisite ed in seguito verrà rilasciato un attestato di partecipazione/formazione/abilitazione valido in tutta Italia, ai fini della normativa in oggetto.

Durata del corso: ore 16;
Aggiornamento: ore 4;

Se sei interessato a questo corso clicca sul pulsante e compila il modulo per la richiesta di informazioni relativa all’iscrizione.

Modulo iscrizione corsi


Oggetto

Nome (campo obbligatorio)

Cognome (campo obbligatorio)

Ragione Sociale (se azienda)

Email (campo obbligatorio)

Telefono (campo obbligatorio)

Corso di interesse:

Scrivi il messaggio

Consenso al trattamento dei dati personali

Dichiaro di aver preso visione dell' informativa relativa al trattamento dei dati resa da Edificabile Global Service ai sensi della nuova normativa, e di rilasciare il consenso a tale trattamento per le finalità ivi indicate e di essere consapevole che, in mancanza di rilascio del consenso a tale trattamento, potranno trovare applicazione le disposizioni indicate nella predetta Informativa.

AccettoNon accetto


A chi è rivolto:E’ rivolto a tutti gli operatori che utilizzano attrezzature come escavatori, pali e terne in quanto, lavoratori autonomi e datori di lavoro.

Obiettivi: Il corso mira a formare tutti gli operatori che utilizzano attrezzature come escavatori, pale e terne. Gli operatori che hanno conseguito l’attestato sono tenuti obbligatoriamente ad aggiornarsi entro i 5 anni successivi al’acquisizione del titolo.

Normativa: Ai sensi dell’art. 37 comma 7 e 73 D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e Accordo della Conferenza Stato-Regioni sulle attrezzature di lavoro del 22 febbraio 2012.